Questo sito fa uso di cookie al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti  e semplici da utilizzare.

Per conoscere con maggior dettaglio cosa sono i cookie, quali sono utilizzati nel nostro sito e come disabilitarli premi il bottone "Per saperne di più". Per accettare l'utilizzo dei cookie premi il bottone "OK".

Martedì 20 novembre 2012 - ore 21

Soms De Amicis – Corso Casale 134 –Torino

 

Riprendiamoci la Cassa!

 

Marco BERSANI, Attac Italia

autore del dossier “Contro la crisi Riprendiamoci la Cassa” *

 

lo propone a

 

Gianguido PASSONI, assessore al bilancio del Comune di Torino

Marta LEVI, Vice Presidente del Consiglio Comunale di Torino

 

 

 

La Cassa Depositi e Prestiti è sorta nel 1850 in via Bogino 6, Torino.

Per più di un secolo e mezzo ha svolto un ruolo fondamentale per la raccolta del risparmio delle famiglie e il finanziamento degli investimenti dei Comuni.

In questi ultimi anni la logica privatizzatrice l’ha distolta progressivamente dal suo ruolo originario e quella grande ricchezza frutto del risparmio popolare custodito nei libretti postali e nei buoni fruttiferi del tesoro, gestiti dalla Cassa Depositi e Prestiti, sta scivolando nel pozzo senza fondo della speculazione e della corruzione mentre i Comuni devono subire i tagli del Governo e lo strangolamento delle banche

 

In questo modo una grande possibilità di investimenti agevolati per i Comuni, con conseguente beneficio per l’intera economia, viene progressivamente cancellata per favorire gli interessi della grande finanza.

 

Uscire dalla crisi affermando la democrazia dei beni comuni contro la dittatura dei mercati finanziari richiede il ritorno della Cassa Depositi e Prestiti al suo ruolo originario: 220 miliardi di euro per finanziare la riappropriazione dei beni comuni e la riconversione ecologica del modello produttivo. Proprio ciò che 26 milioni di persone hanno chiesto votando al referendum del 12 e 13 giugno 2011.

Locandina in pdf