Questo sito fa uso di cookie al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti  e semplici da utilizzare.

Per conoscere con maggior dettaglio cosa sono i cookie, quali sono utilizzati nel nostro sito e come disabilitarli premi il bottone "Per saperne di più". Per accettare l'utilizzo dei cookie premi il bottone "OK".

MonicaTorino 580x338
 
DIRITTI PER LE PERSONE, REGOLE PER LE MULTINAZIONALI - #STOP ISDS
Abolire ISDS, arbitrati, penali irresponsabili ed approvare un trattato vincolante per i diritti umani e l’ambiente.

Ne parliamo con: MONICA DI SISTO, Campagna Stop Ttip/Ceta Italia
TORINO > 29 MARZO 2019 > H 21
C/O CASA UMANISTA VIA LORENZO MARTINI 4B




Centinaia di governi in tutto il mondo, fra cui l'Italia e l'Unione europea, continuano a negoziare e concludere trattati commerciali in cui è inserita una clausola oscura, che permette alle imprese multinazionali di fare causa agli Stati che minacciano i loro profitti. Si chiama ISDS, acronimo di Investor to State Dispute Settlement (sistema di composizione delle controversie fra investitore e Stato), e rappresenta una potente arma nelle mani dell'industria e del sistema finanziario per contrastare le politiche nazionali che cercano di limitare l'influenza delle corporation.
Grazie all'ISDS, un'azienda può trascinare uno Stato davanti ad un tribunale sovranazionale, chiedendo risarcimenti virtualmente illimitati.
Il tribunale è composto da tre avvocati commerciali spesso in conflitto di interessi. Le udienze si tengono a porte chiuse e non c'è quasi mai la possibilità per lo Stato di ricorrere in appello. Costruito su misura per difendere gli interessi delle multinazionali, questo sistema ha già causato perdite economiche per 85 miliardi di dollari ai governi di tutto il mondo. Soldi dei contribuenti, sottratti a politiche sanitarie, ambientali e sociali. Per citare un caso, la britannica Rockhopper ha fatto causa all'Italia per 350 milioni di dollari, solo perché il nostro paese ha deciso di vietare le trivellazioni vicino alla costa.

La campagna internazionale “Stop ISDS – Diritti per le persone, regole per le multinazionali” chiede:
- lo stralcio delle clausole ISDS da tutti gli accordi commerciali e di investimento in vigore ed in fase di negoziato;
- invita gli Stati membri ad approvare un trattato vincolante delle Nazioni Unite sulle multinazionali e i diritti umani. 
Solo così i cittadini e le comunità colpite dagli abusi delle corporations avranno uno strumento per costringerle a rispondere delle loro azioni.

https://stop-ttip-italia.net/diritti-per-le-persone-regole-per-le-multinazionali/