Questo sito fa uso di cookie al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti  e semplici da utilizzare.

Per conoscere con maggior dettaglio cosa sono i cookie, quali sono utilizzati nel nostro sito e come disabilitarli premi il bottone "Per saperne di più". Per accettare l'utilizzo dei cookie premi il bottone "OK".

universAttac

 

 

 

Aggiornamento del 15 Maggio 2018: a questo link trovate la registrazione integrale dell'Università di primavera di Attac Italia "Fuori dal mercato un'altra economia possibile" tenutasi il 12-13 maggio a Castellaneta Marina (TA).

https://www.italia.attac.org/index.php/universita-attac/universita-di-primavera-2018/10743-video-dell-universita-di-primavera-di-attac-italia-fuori-dal-mercato-un-altra-economia-possibile

 

 

 

12-13 maggio 2018

c/o Auditorium “Stella Maris”

Piazzale Kennedy

Castellaneta Marina (TA)

Università di primavera di Attac Italia

“Fuori dal mercato un'altra economia possibile

Presentazione

Il Governo approva la manovra e attende con ansia la riapertura delle Borse per conoscere il giudizio dei mercati”. È sufficiente questo, ormai usuale, titolo di giornale a rivelare l’incubo dentro il quale è precipitato l’intero pianeta all'epoca dell'economia del debito. Come divinità dell’antica Grecia, i mercati sono diventati una realtà “astratta e impersonale” che domina le vite delle persone, le economie delle società, le istituzioni politiche. E, analogamente alle divinità dell'antica Grecia, pur essendo inavvicinabili e inconoscibili, i mercati provano emozioni: possono dare e togliere fiducia, divenire euforici o collerici, entrare in fibrillazione o turbarsi. E alle popolazioni non resta altro che fare continui sacrifici in loro onore, sperando di ingraziarli per suscitare la loro benevolenza o per mitigarne la collera.