Questo sito fa uso di cookie al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti  e semplici da utilizzare.

Per conoscere con maggior dettaglio cosa sono i cookie, quali sono utilizzati nel nostro sito e come disabilitarli premi il bottone "Per saperne di più". Per accettare l'utilizzo dei cookie premi il bottone "OK".

acqua torino 580x326

Il 2026 sembra lontano ma è già incominciato il rollio dei tamburi per invocare nuovamente le Olimpiadi invernali a Torino. Sembra una danza sciamanica della pioggia (di contributi); ma con minor onestà intellettuale degli sciamani (nulla ce ne voglia tale onesta categoria) si vuole quasi lasciar intendere che la città sarà annaffiata da generosi contributi senza nulla gravare sui cittadini.

Evidentemente si confida sulla scarsa memoria dei cittadini del Comune più indebitato d’Italia, anche grazie alle Olimpiadi del 2006. Ci si dimentica che il debito che ci opprime è imponente ed è, in misura ragguardevole, un  lascito delle Olimpiadi del 2006. Tra il 2001 e il 2011 è salito da 1,8 a 3,3 miliardi.

 

 

ATTAC - Associazione per la Tassazione delle Transazioni finanziarie e l’ Aiuto ai Cittadini
Comitato torinese – via Mantova 34 – 10153 Torino - www.attactorino.orgQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
CADTM - Comitato per l'abolizione dei debiti illegittimi - it.cadtm.org

E se questo debito fosse il frutto di una scelta ragionata per imprigionare i popoli?


E se il tutto fosse finalizzato a impoverire i popoli asservendoli alle logiche dominanti della finanza e di un mercato neoliberista, ormai esamine, che distrugge posti di lavoro o uccide i lavoratori e il pianeta, la nostra casa comune?


Affrontiamo queste domande con due degli autori del libro

IL MURO INVISIBILE
Come demolire la narrazione del debito

Antonio De Lellis (Attac Italia - Pax Christi)
Stefano Risso (Attac Torino)

Mercoledì 27 settembre 2017 h. 21 -Caffè Basaglia
via Mantova 34 Torino

“questo lavoro collettaneo ha la forza di superare i facili pregiudizi, imponendosi all’attenzione per la sua scientifica precisione nello svelare i caratteri fondanti della narrazione del debito. Nel testo si smaschera la natura totalmente ideologica del ricatto finanziario
Le Monde diplomatique il manifesto ed. italiana luglio/agosto 2017

 

Vai all'evento facebook