Questo sito fa uso di cookie al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti  e semplici da utilizzare.

Per conoscere con maggior dettaglio cosa sono i cookie, quali sono utilizzati nel nostro sito e come disabilitarli premi il bottone "Per saperne di più". Per accettare l'utilizzo dei cookie premi il bottone "OK".

LogoRiapriamoIlMariaAdelaide 200x200

Assemblea permanente Riapriamo il Maria Adelaide

https://www.facebook.com/RiapriamoIlMariaAdelaide/

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Scarica questo volantino [.pdf, 142 KB]

Scarica il modulo per la raccolta firme [.pdf, 291 KB]

 

Utenti e cittadini sono i datori di lavoro dei manager della Pubblica Amministrazione e hanno il diritto di valutare le loro prestazioni in base alle “Linee Guida sulla valutazione partecipativa nella PA”[1] emanate dal Governo nel 2019, secondo le quali la partecipazione al processo di valutazione deve essere il più possibile accessibile, inclusiva e aperta, assicurando uguale possibilità di partecipare a tutte le persone interessate.

Il dr. Carlo Picco è il direttore dell’ASL Città di Torino e deve applicare la legge sanitaria nazionale e quella regionale per la prevenzione e per la continuità delle cure per tutti gli abitanti della nostra città.

Per legge egli deve fondare la programmazione sociosanitaria sulla conoscenza e distribuzione territoriale dei bisogni reali della popolazione, che dipendono da più fattori: il genere, l’età, i rischi professionali, l’inquinamento, la condizione abitativa, la certezza e la sufficienza del reddito, il livello di istruzione, l'accessibilità ai servizi.

Il mancato conseguimento degli obiettivi di salute e assistenziali costituisce per il direttore generale grave inadempimento contrattuale e comporta la decadenza automatica dello stesso.[2] Qualora la Regione non intervenga, la sua revoca può essere richiesta dalla Conferenza dei Presidenti di Circoscrizione.[3]

Noi cittadini/e torinesi,

solidali con chi vive e lavora in Aurora Rossini Vanchiglietta

riteniamo il Dr. Picco inadempiente rispetto

agli obblighi del suo incarico perché:

 

il direttore dell’ASL Città di Torino

* in tutti questi anni ha ignorato le richieste, sollecitazioni, iniziative per  dare adeguati servizi sanitari al nostro territorio, a partire dalla riapertura del Maria Adelaide,

* pur dichiarando di condividere il progetto di Riapertura dell’ex-ospedale[4], non ha mai mantenuto l’impegno, da lui assunto in ben tre incontri pubblici, di trasmettere il progetto all’Assessore regionale alla Sanità (che ancora il primo luglio 2021 ha negato di averlo mai ricevuto)

* da anni è inerte rispetto allo stato di abbandono degli 11.000 m² del Maria Adelaide e al conseguente spreco di denaro pubblico in spese di sorveglianza e utenze dell’edificio vuoto, e in affitti  di locali privati (Robe di Kappa, Nuvola Lavazza) dove effettuare vaccinazioni anti-Covid, test e tamponi molecolari,

* dal PNRR-Piano nazionale di Ripresa e Resilienza della Regione Piemonte risulta che non ha richiesto alcun finanziamento per sanità di Torino[5],  

* quando ha capito che per Torino erano disponibili decine di milioni di euro del PNRR per 18 Case della Comunità (una ogni 50 000 abitanti, aperte 24 ore su 24), 6 Ospedali di Comunità (uno ogni 100 000 abitanti) e 9 Centrali Operative, ha cambiato etichetta ai vecchi poliambulatori esistenti, e concentrato nell’ex-Ospedale Einaudi di Largo Cigna ben 2 Case della Comunità + 2 Ospedali di Comunità + 3 Centrali Operative[6]: lasciando ancora vuoto e inutilizzato il Maria Adelaide,

CHIEDIAMO pertanto

che il Dr. Carlo Picco sia rimosso dall’incarico

e sostituito da un/a dirigente in grado di rispettare la legge sanitaria nazionale e regionale per rispondere al bisogno di salute e sicurezza di chi vive e lavora in Aurora Rossini Vanchiglietta.

 

FIRMIAMO

# per difendere la nostra sanità pubblica

# per non perdere i finanziamenti  europei per la medicina di base

# per la riapertura del Maria Adelaide

 Torino, aprile 2022 

 

[1] https://performance.gov.it/system/files/LineeGuidaeRifNorm/LG_Valutazione_partecipativa_28-11.pdf

[2] Decreto Legislativo n. 502, 30 dicembre 1992, art.3-bis,

[3] Legge Regione Piemonte n.18, 6 agosto 2007, art. 7, d)

[4]   http://bit.ly/3ltQYdW

[5] https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2021-06/Next-generation-Piemonte_censimento-progetti-6.5.21.pdf  v. pagg. 22-27 e pagg.156-159

[6]   https://www.quotidianosanita.it/allegati/allegato7560960.pdf

 

Dove firmare:

Sabato 7 Maggio 2022 ore 10-12 Piazza Foroni angolo Via Santhià


Sabato 21 Maggio 2022 ore 10-12 Piazza della Vittoria angolo via Villar


Sabato 28 Maggio 2022 ore 10-12 Via Moretta angolo Corso Racconigi


Sabato 4 Giugno 2022 ore 15.30-19 Corso Appio Claudio - Int.111- Parco della Pellerina


Domenica 12 Giugno 2022 ore 15-19 Via Catania angolo via Pisa


Domenica 19 Giugno 2022 ore 15-19 cso Regio Parco 28, nella parte interna pedonale del corso – fronte Torre/Scuola Lessona.


Sabato 25 Giugno 2022 ore 15-19 cso Valdocco angolo via Garibaldi