Questo sito fa uso di cookie al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti  e semplici da utilizzare.

Per conoscere con maggior dettaglio cosa sono i cookie, quali sono utilizzati nel nostro sito e come disabilitarli premi il bottone "Per saperne di più". Per accettare l'utilizzo dei cookie premi il bottone "OK".

Dopo un primo confronto pubblico Attac Torino propone un approfondimento, in concomitanza con l'avvio della cosiddetta “Fase 2”, in cui l'unica certezza è quella del nome.

Incertezza particolarmente grave nella nostra Regione dove il rilassamento delle misure di sicurezza (che riteniamo dolorose ma necessarie) coincide con l'aver raggiunto il poco invidiabile primato di essere diventata la Regione in Italia con la più elevata crescita dell'infezione.

La pessima gestione della crisi ad opera della nostra amministrazione regionale ha portato gruppi di cittadini a lanciare la proposta di una grande petizione per chiedere al Governo il commissariamento della Regione Piemonte.

Vogliamo calare nella realtà questo sicuramente giustificato sentimento di sfiducia nel governo della nostra Regione, sforzandoci di non peccare di strabismo nell'individuazione delle responsabilità.

 

 incontro dibattito telematico con

Eleonora ARTESIO e Francesco TRESSO, Consiglieri Comunali

 Fulvio PERINI, Esperto in Sicurezza del Lavoro

Giovedi 30 Aprile alle ore 21

 

 DOCUMENTO SULLE CRITICITA' DELLA FASE 2https://www.attactorino.org/index.php/le-campagne-di-attac/beni-comuni/649-28-aprile-2020-i-nodi-vengono-al-pettine-le-criticita-della-fase-3

 

Introduzione di Attac Torino

 

Intervento di Fulvio Perini

 

Intervento di Eleonora Artesio

 

Intervento di Francesco Tresso

[NOTA: L'Ordine del giorno al quale si fa riferimento in questo video (ODG N. 7/2020 "RICHIESTA DI MISURE URGENTI DA METTERE IN ATTO PER SALVAGUARDARE LA SALUTE DEI CITTADINI TORINESI" PRESENTATA IN DATA 17 APRILE 2020 - PRIMO FIRMATARIO TRESSO) è consultabile nel sito web del Comune di Torino a questo indirizzo: http://www.comune.torino.it/consiglio/prg/intranet/display_testi.php?doc=T-S202000965]

 

In particolare, analizzeremo alcuni aspetti riguardanti l'insufficiente organizzazione della risposta delle istituzioni regionali e cittadine all'emergenza: ricordiamo solo la perdita dei dati sanitari, la carenza di DPI per medici e infermieri ospedalieri e di base e ora per le necessità dell'intera cittadinanza, l'utilizzo delle RSA per persone positive al virus, il ritardo nell'attivazione delle Unità cittadine per l'assistenza domiciliare ai soggetti contagiati. Senza dimenticare il grave ritardo nell'attivazione dello screening di massa.

Allarma l'inquietante silenzio dei media sulla concreta definizione e controlli del rispetto delle procedure nei luoghi di lavoro (chi sarà il responsabile e che poteri avrà?).

Una sintesi delle considerazioni è reperibile qui : https://www.attactorino.org/index.php/le-campagne-di-attac/la-crisi-finanziaria/641-10-03-2020-virus-emergenza-sanita-e-mercato

Qui trovate invece il link all'incontro precedente "I nodi vengono al pettine": https://www.attactorino.org/index.php/non-categorizzato/643-8-aprile-ore-18-dibattito-on-line-i-nodi-vengono-al-pettine