Questo sito fa uso di cookie al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti  e semplici da utilizzare.

Per conoscere con maggior dettaglio cosa sono i cookie, quali sono utilizzati nel nostro sito e come disabilitarli premi il bottone "Per saperne di più". Per accettare l'utilizzo dei cookie premi il bottone "OK".

La lingua, strumento irrinunciabile dello spazio pubblico europeo

 Robert Joumard, Henri Paraton, Michel Christian & Jean-François Escuit
(commission Construction européenne d'Attac Rhône)

5 settembre 2007

Per essere democratica, la vita politica europea necessita di uno spazio pubblico che offra le condizioni di un vero dibattito pubblico europeo collettivo, che metta sul tappeto le contraddizioni e i consensi tra i popoli e tra i cittadini. Invece la società è divisa tra coloro che possono parlare – e sono rari – e la massa che deve solo stare zitta; tra coloro che sono informati essendo in grado di attingere alle fonti più disparate – e sono ancora più rari – e la massa che riceve notizie incomplete, deformate, omologate (1).