Questo sito fa uso di cookie al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti  e semplici da utilizzare.

Per conoscere con maggior dettaglio cosa sono i cookie, quali sono utilizzati nel nostro sito e come disabilitarli premi il bottone "Per saperne di più". Per accettare l'utilizzo dei cookie premi il bottone "OK".

 

  Non esiste liberalizzazione del servizio idrico che rispetti i referendum 

 

Basta trucchi e trucchetti, il Governo Monti rispetti il voto popolare!
Ormai da giorni il Presidente del Consiglio Monti e i suoi ministri parlano di privatizzazioni alludendo anche ad un intervento sul servizio idrico. Ultimi in ordine di tempo il sottosegretario Polillo secondo cui il referendum è stato “un mezzo imbroglio” e il sottosegretario Catricalà che ha annunciato “modifiche che non vadano contro il voto referendario” alla gestione dell'acqua.

Materiali del seminario: Battaglie per l'acqua dopo il voto referendario (24/09/11) 

Temi del seminario
Documenti

Temi del seminario:
a) quale relazione fra crisi, politiche europee del patto di stabilità e beni comuni

b) come costruire la gestione participativa e democratica dell’acqua
c) con quali strumenti costruire vertenze territoriali dell’acqua

Documenti:
Elementi per la costruzione di vertenze territoriali

Come costruire le gestione partecipativa e democratica dell’acqua

 

logo comitato referendario acquaMercoledì 14 settembre a partire dalle ore 17

Torino – Traguardo Staffetta dell'acqua (Piazza Castello)

FLASH MOB aperto a tutti

FESTIVAL E STAFFETTA DELL'ACQUA DI FEDERUTILITY:

I PRIVATIZZATORI “FANNO LA FESTA” ALL'ACQUA!

 

Il Festival dell'Acqua, voluto da Federutility e Iren e sponsorizzato dalle multinazionali che lucrano sull'acqua (es. Veolia), è un'operazione di marketing che maschera l'acqua privatizzata da acqua pubblica.