Questo sito fa uso di cookie al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti  e semplici da utilizzare.

Per conoscere con maggior dettaglio cosa sono i cookie, quali sono utilizzati nel nostro sito e come disabilitarli premi il bottone "Per saperne di più". Per accettare l'utilizzo dei cookie premi il bottone "OK".

Il Comune di Torino e i servizi pubblici


Nella polemica scaturita dopo la contrastata votazione del Consiglio Comunale di Torino sulla fusione Iride – Enia, sono stati formulati giudizi sgradevoli ed inesatti su Attac.

Anziché alimentare la polemica crediamo di fare cosa utile al dibattito sul merito della questione, offrendo a cittadini ed amministratori una breve ricapitolazione, riguardante gli ultimi anni, della posizione ufficiale del Comune di Torino, in quanto istituzione, sui propri servizi pubblici.

Il Consiglio Comunale, già nel precedente mandato (ma con analoga maggioranza e identico sindaco), si è trovato a esprimere la propria posizione di indirizzo sul tema dei pubblici servizi.

Nel 2003 il Consiglio (unanimemente con astensioni) vota un Ordine del giorno (25/06/2003) contro l’AGCS (l’accordo, promosso dall’Organizzazione Mondiale del Commercio, per la liberalizzazione di tutti i servizi pubblici).

Risposta al Sindaco della Città di Torino

a seguito della sua intervista su La Stampa del 1° maggio 09

Signor Sindaco,

nella Sua intervista a La Stampa del 1° maggio  Lei taccia di populismo l’azione della  nostra associazione e ci rimprovera di aver applaudito – dalla tribuna del pubblico – gli interventi dei consiglieri della Lega e di AN sulla delibera di fusione Iride-Enìa.

Come può lanciare queste accuse contro posizioni che sono state espresse con atti formali dal Consiglio comunale durante la Sua amministrazione?

COMUNICATO STAMPA

 Forte insoddisfazione di Attac Torino sull'audizione in VI^ Commissione consiliare : 11 febbraio - ore 12,30 Sala dell'orologio  - Municipio di Torino

 sul tema : "Le angustie del bilancio comunale non servano da alibi per la privatizzazione dei Servizi Pubblici Locali"

 Non pensavamo che i temi evocati nella nostra Lettera aperta ai Consiglieri Comunali sui quali avevamo chiesto l'audizione, mettessero in tanta difficoltà i consiglieri comunali del PD.

Il pubblico provvidenza del privato

  al Sindaco della Città di Torino

cc. ai consiglieri comunali di maggioranza

 Signor Sindaco

 Nell’ultima riunione di Attac Torino ci siamo chiesti se anche Lei avesse letto l’articolo di fondo sulla Stampa dell’8 ottobre nel quale Francis Fukuyama sostiene alcune delle idee che Attac cerca di diffondere da dieci anni a questa parte, riassunte efficacemente nel titolo “La fine del modello americano”.