Questo sito fa uso di cookie al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti  e semplici da utilizzare.

Per conoscere con maggior dettaglio cosa sono i cookie, quali sono utilizzati nel nostro sito e come disabilitarli premi il bottone "Per saperne di più". Per accettare l'utilizzo dei cookie premi il bottone "OK".

Sulla finanziarizzazione dell'economia

Uno studio di Attac rivela che i “piani di salvataggio” messi in campo dalle istituzioni dell’UE e dai governi europei salvano le banche, non la popolazione.
A partire dal marzo 2010 l’UE e il Fondo Monetario Internazionale FMI hanno assegnato 23 tranches di finanziamento al preteso “salvataggio della Grecia” per un totale di 206,9 miliardi di euro. Non hanno però dato alcuna informazione precisa sull’utilizzo di queste enormi cifre, provenienti da fondi pubblici.
Per questo Attac Austria ha condotto uno studio nel merito; almeno il 77% del denaro del piano di salvataggio è andato a beneficio diretto o indiretto del settore della finanza.

Leggi il dettaglio

 

 

Crisi, Debito, Patto di stabilità, Austerity. Sono parole ormai diventate il sottofondo della vita quotidiana di tutte e tutti noi.

Luoghi reali o virtuali come la Banca Centrale Europea, “i mercati”, o i poteri forti finanziari hanno sostituito i luoghi della democrazia, prendendo decisioni che determinano il presente e il futuro di tutti noi.

Nello stesso tempo, dentro la società è avvenuto un fortissimo sommovimento; lo straordinario risultato del referendum per l’acqua lo scorso anno ne è stata la più evidente emersione che, sul tema dei beni comuni, ha iniziato a ricostruire conflitto e legami sociali, mobilitazioni e proposte.

Per un altro modello sociale e per la costruzione di una nuova democrazia partecipativa.

 

E’ a questi temi che dedicheremo la prossima Università estiva di Attac che si terrà presso il camping “Le Tamerici” a Cecina Mare, in Toscana, da venerdì 14 a domenica16 settembre 2012.