Questo sito fa uso di cookie al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti  e semplici da utilizzare.

Per conoscere con maggior dettaglio cosa sono i cookie, quali sono utilizzati nel nostro sito e come disabilitarli premi il bottone "Per saperne di più". Per accettare l'utilizzo dei cookie premi il bottone "OK".

 

Emergenza sanitaria e sociale nella città di Torino

Ritirare le deleghe all’Assessora Schellino

Istituire una Commissione comunale di Indagine sulle RSA

 

Il Comitato torinese di Attac

esprime condivisione e sostegno alla Mozione presentata il 18 Maggio 2020 dalla consigliera comunale Deborah Montalbano avente per oggetto “ Ritiro deleghe per il Coordinamento delle politiche sociali, educative e di cittadinanza all’Assessora Schellino” http://www.comune.torino.it/consiglio/prg/intranet/display_testi.php?doc=T-M202001137 ;

ritiene infatti inaccettabile il comportamento della Vice Sindaca nell’emergenza sanitaria che colpisce con particolare drammaticità il nostro territorio, e insopportabile la sua gestione burocratica delle situazioni denunciate nella Mozione e in particolare della tragica realtà delle RSA per la quale il Comitato torinese di Attac ha chiesto pubblicamente una commissione comunale di indagine (v. https://www.attactorino.org/index.php/le-campagne-di-attac/beni-comuni/652-il-consiglio-comunale-di-torino-istituisca-la-commissione-di-indagine-sulle-rsa-si-troveranno-10-consiglieri-per-avviare-la-procedura e  https://www.attactorino.org/index.php/non-categorizzato/654-8-maggio-2020-ponzio-pilato-presiede-la-iv-commissione-del-consiglio-comunale-di-torino);

fa propria la denuncia di Domenico Quirico sulla Stampa di mercoledì 20 maggio 2020, pag. 11 per

 

[….]  gli anziani lasciati morire, mescolati con criminale insipienza ai malati per trovare posto nel disfacimento del sistema sanitario. Confinati nel lazzaretto dalla diserzione di altri uomini a cui la loro vita, fragile, era affidata.

e la sua richiesta  

[…] che si indaghi implacabilmente in tutti questi luoghi in cui è stato commesso un delitto. Riavvolga il filo dei giorni in cui si ascoltavano solo i malati tossire e pochi erano rimasti, nel caos e nella paura, a vegliare su cuori che si spegnevano, su cui era già tesa pallida, agghiacciante la mano dell'agonia. Si diano nomi ai colpevoli, tutti. Perché questo è un diritto dei morti. Che nessuno può loro negare. Questa verità è necessaria a ognuno di noi che siamo sopravvissuti. Per restituire la decenza, umana e giuridica, a una società civile. 

            Il Comitato torinese di Attac

        Condivide e sostiene la Mozione per il ritiro delle deleghe all’Assessora Schellino

          Rinnova la richiesta di istituire una Commissione comunale di Indagine sulle RSA

Torino, 21 maggio 2020